SASSI KULT MATERA
Invia pagina Invia questa pagina
 Cerca nel sito
 Iscriviti alla Newsletter
HOME   |   RETE SOCIALE   |   MATERA   |   CULTURA   |   FORUM   |   PARTECIPA   |   VIDEO CONTATTI
 
RETE SOCIALE > Ambiente Pagina 55 di 71  Precedente | Successiva
   
RETE SOCIALE
19/10/2008  Lascia un commento
Aggiornamento sulla qualità dell’aria nella città di Matera
A seguito dell’avviso circa la cappa maleodorante che abbiamo diffuso il giorno 8 ottobre ci sono pervenute oltre cento conferne attraverso colloqui diretti, per e-mail, per telefono, su quanto è stato segnalato con una distribuzione che va da Venusio fino alle stanze dell’ospedale di S. Maria delle Grazie.
A Matera ci sono due impianti industriali che emettono significative quantità di inquinanti nell’atmosfera: la RDB situata sulla statale 99 e l’Italcementi in contrada Trasanello.

Gli unici dati disponibili ufficialmente sulla qualità dell’aria nella città di Matera vengono forniti dall’ARPAB, l’Agenzia Regionale per l’Ambiente Basilicata, che effettua il proprio monitoraggio con una centralina a La Martella ben distante da tutti i punti critici che riguardano gli insediamenti industriali citati e le vie più trafficate della città.
Sabato 11 ottobre in diretta, durante l’approfondimento giornalistico di TRM il direttore dello stabilimento Italcementi di Matera ha reso noto che:

1. l’azienda è totalmente estranea a questi fatti
2. che l’azienda rientra tra quelle considerate nella legge 133/2005 con la possibilità di bruciare "combustibile alternativo" tra cui pneumatici e rifiuti solidi urbani (CDR)
3. che i pneumatici li hanno bruciati solo fino all’agosto di quest’anno
4. che l’azienda monitora in continuo le emissioni fornendo i dati all’autorità competente
5. che Italcementi attraverso i suoi impianti fornisce una soluzione al problema dei rifiuti solidi urbani.
Le dichiarazioni del Sindaco
Il 17 ottobre 2008 l’Ufficio Stampa del Comune di Matera ha diffuso il seguente comunicato stampa:

Il Sindaco di Matera Emilio Nicola Buccico esprime soddisfazione e compiacimento alla luce dei dati forniti nei giorni scorsi dall’Arpab sulla qualità dell’aria, che di fatto smentiscono il rapporto presentato da Legambiente, ricordando peraltro di aver sempre sostenuto l’esistenza nella città di Matera di un elevato grado di vivibilità. "Non ho mai avuto dubbi sul fatto che i dati presentati da Legambiente fossero errati – sottolinea Buccico -. Abbiamo avuto la conferma, se mai ce ne fosse bisogno, che Matera vanta una qualità dell’aria superiore alla norma. Pertanto, l’invito è quello di evitare i facili allarmismi, che non fanno altro che arrecare danni alla città e al suo territorio".
17.10.2008 - Dichiarazione Sindaco Buccico sui dati ARPAB 17.10.2008 - Dichiarazione Sindaco Buccico sui dati ARPAB
Per quanto riguarda il riferimento a Legambiente, probabilmente il Sindaco è stato informato male sia sulla sequenza sia sui contenuti degli eventi.

La questione dei dati (non) forniti dall’ARPAB è stata sollevata da un nostro avviso del giorno 8 ottobre.

Il 13 ottobre è stata diffusa in tutta Italia la classifica delle ricerche ECOSISTEMA URBANO condotte da Legambiente.
Questo studio comprende 26 indicatori diversi, ciascuno dei quali aggrega più indici, rappresentativi di uno stato di fatto che va dalle politiche del comune sull’ambiente, al possesso e alla fornitura dei dati, alle aree verdi, alla gestione delle acque, dell’energia, del traffico e quant’altro possa riguardare una visione complessiva della qualità ambientale nei comuni Italiani. Il disastroso risultato di Matera, pubblicato su tutti i media nazionali, con il 97° posto su 103 comuni non dipende nè dai (non) dati dell’ARPAB nè soltanto dalla qualità dell’aria.

Riteniamo invece grave il compiacimento sui dati forniti dall’ARPAB che, come chiunque può verificare, non fornisce nulla di utile per quanto riguarda la qualità dell’aria nella città di Matera. >> www.arpab.it
Quanto poi alla dichiarazione che Matera vanta una qualità dell’aria superiore alla norma, il Sindaco farebbe bene a fornire spiegazioni più dettagliate o a verificare di persona il contrario.

Riteniamo sia inaccettabile che la qualità dell’aria, fattore critico per la salute pubblica a prescindere da sesso, età, appartenenza politica, sia determinata nel 2008 con un comunicato stampa e non attraverso le rilevazioni tecniche e scientifiche del caso.
Pagine Correlate
1. >> Avviso importante
2. >> Una lettera che attende una risposta
 
 
Commenta con il tuo Account di Facebook
 
 
   
S. Agostino
Osservatorio Sassi di Matera
Ipogei Piazza Vittorio Veneto
Il Parco delle Cave
Osservatorio Beni Culturali
Ambiente
Inquinamento atmosferico
Immagini di alto profilo
Discariche Urbane
Turismo
Amministrazione Comunale
Osservatorio Regione Basilicata
No Nuke
Scuola e Università
Solidarietà
Innovazione e Sviluppo
Regolamento Urbanistico
Osservatorio Politico
Dossier Fondi Pubblici
Lontani da un Paese normale
Matera Cambia
 
 
www.sassikult.it