SASSI KULT MATERA
Invia pagina Invia questa pagina
 Cerca nel sito
 Iscriviti alla Newsletter
HOME   |   RETE SOCIALE   |   MATERA   |   CULTURA   |   FORUM   |   PARTECIPA   |   VIDEO CONTATTI
 
RETE SOCIALE > Ambiente Pagina 60 di 71  Precedente | Successiva
   
RETE SOCIALE
08/10/2008  Lascia un commento
Avviso importante
Il seguente avviso è riferito a quanto verificatosi dalle ore 24.00 del 7.10.2008 alle 9.00 del 8.10.2008
Questa notte per l’ennesima in diverse zone della città, compresi i Sassi, una cappa maleodorante ha reso l’aria praticamente irrespirabile con un forte e chiaro odore tipico della bruciatura di sostanze plastiche o similari.
Ancora questa mattina i residui di questa cappa erano chiaramente avvertibili.
I dati dell’ARPAB relativi alla qualità dell’aria praticamente non dicono nulla. >> Guarda i dati
Si tratta di un fatto che si ripete oramai con sempre maggiore frequenza e che più volte abbiamo segnalato.
Oggi abbiamo ricevuto diverse segnalazioni in proposito.

Stiamo cercando di capire se si tratta delle emissioni dello stabilimento dell’Italcementi in località Trasanello che utilizza come descritto nella propria brochure combustibili alternativi come il pet coke e i pneumatici.

Le emissioni dello stabilimento sono visibili di notte.
Se fosse questa la causa si tratterebbe di un fatto di particolare gravità poichè le sostanze emmesse da questi presunti combustibili alternativi costituiscono un mix tossico comprendente diossine e furani che rappresentano una seria minaccia alla salute pubblica e all’inquinamento dell’intero ecosistema.

Il fatto che l’emissione come recita la brochure dell’Italcementi si mantenga entro i limiti di legge significa poco e nulla poichè gli agenti inquinanti si accumulano nel tempo mentre i parametri sono indicativi soltanto della quantità emesse in un determinato periodo di tempo. >> La brochure di Italcementi - Matera
In altre parole, anche se ad esempio un impianto emette meno dei limiti fissati in un’ora ciò non vuol dire che nell’arco di 24 ore o di un anno l’accumularsi di agenti inquinanti continuamente emessi nell’ambiente circostante non costituisca un pericolo.

Nel caso in questione poi il formarsi della cappa maleodorante sfugge a qualsiasi logica dei parametri poichè si tratta della mancata dispersione su vasta scala delle emissioni che al contrario si concentrano localmente e rimangono stazionarie per diverse ore costituendo sicuramente una seria minaccia per un luogo abitato.

Poichè al problema non viene data alcuna risposta, nè tantomeno agli enti preposti sembra interessare nulla, chiediamo a tutti coloro che hanno rilevato questa situazione di scriverci e fornirci tutte le possibili informazioni a proposito.

Cercheremo attraverso tutti i rilievi del caso di fornire un quadro più accurato di questa situazione anche attraverso misurazioni e analisi.

Chiunque sia interessato è pregato di scriverci al seguente indirizzo e-mail:

>> info@sassikult.it
Questa pagina pubblicata dalla Organizzazione Lucana Ambientalista descrive perfettamente la questione relativa allo stabilimento dell’Italcementi di Matera.

>> Leggi Tutto
 
 
Commenta con il tuo Account di Facebook
 
 
   
S. Agostino
Osservatorio Sassi di Matera
Ipogei Piazza Vittorio Veneto
Il Parco delle Cave
Osservatorio Beni Culturali
Ambiente
Inquinamento atmosferico
Immagini di alto profilo
Discariche Urbane
Turismo
Amministrazione Comunale
Osservatorio Regione Basilicata
No Nuke
Scuola e Università
Solidarietà
Innovazione e Sviluppo
Regolamento Urbanistico
Osservatorio Politico
Dossier Fondi Pubblici
Lontani da un Paese normale
Matera Cambia
 
 
www.sassikult.it