SASSI KULT MATERA
 Cerca nel sito
 Iscriviti alla Newsletter
HOME   |   RETE SOCIALE   |   MATERA   |   CULTURA   |   FORUM   |   PARTECIPA   |   VIDEO CONTATTI
 
 INVIA PAGINA  
   
MENU' DEL SITO
Compila i campi del modulo e clicca sul tasto SPEDISCI.
La pagina verrà inviata via email, con l'eventuale messaggio, sia all'indirizzo del destinatario sia alla tua email.
 
OggettoDOSSIER PROGETTI
La Tua Email * Email destinatario *
Messaggio (facoltativo)
 
LA PAGINA CHE STAI INVIANDO
 
DOSSIER PROGETTI 09/08/2022
L’area indicata nella planimentria di riferimento (in fondo alla pagina) alla lettera A è una significativa struttura degli ipogei del complesso che è assente dai progetti della Soprintendenza. Le immagini seguenti ne indicano chiaramente la posizione originaria e qunto accaduto a questa parte del complesso a seguito degli sbancamenti del 2006. Di questa struttura non viene riportato nulla, in quanto in entrambi i progetti sparisce per far posto alle parti del parcheggio o della sala convegni interrata che si prevedono in quest’area. Solo nella documentazione fotografica prodotta dalla Soprintendenza nel 2008 si vede chiaramente l’esistenza di questa struttura, di cui però non si specifica nulla.
Lo stato di fatto di questa struttura ipogea
Le immagini dell’ottobre 2006 mostrano come quest’area sia stata sbancata e successivamente coperta dalle ruspe con materiale di risulta. Non è chiaro quanto sia grande questa struttura, ma dall’ampiezza della grotta naturale scavata nel banco roccioso, così come evidente nelle immagini sopra presentate, essa potrebbe avere una significativa estensione ed essere collegata al resto del sistema degli ipogei. Lo stato di fatto attuale è sostanzialmente quello dell’ultima immagine dove viene indicato il vuoto che comunque emerge dal materiale di risulta posto a copertura.
Planimetria di riferimento
La distruzione delle testimonianze
Dall’osservazione degli pseudo-rilievi delle preesistenze e dal raffronto con le fotografie scattate prima, durante e dopo l’intervento delle ruspe, si evidenziano e facilmente si riscontrano elementi incongruenti.
La planimetria che rileva gli ipogei non corrisponde alle geometrie complessive dei luoghi: piuttosto sembrerebbe erroneamente configurata in riduzione, scalata in diminuzione, così da ridurre quegli ambienti ad esili spazi che omette di riportare alcuni degli ambienti scavati preesistenti come la struttura ipogea indicata con la lettera A.
Si osservi per esempio la distanza che intercorre fra la strada (via D’Addozio) e l’ingresso della grotta (Elemento A): questa struttura è oggi sparita, rimossa o danneggiata e quello che ne rimane è comunque occultato dal materiale di risulta degli sbancamenti come si evince bene dall’analisi delle foto scattate durante e dopo gli interventi operati dalle ruspe.
     
 
 
 
 
   
RETE SOCIALE
MATERA
CULTURA
FORUM
PARTECIPA
 
 
www.sassikult.it